SHARE

Vicina e bella da togliere il fiato: è facile lasciarsi conquistare dalla costa adriatica slovena, incastonata fra Italia e Croazia, con i suoi 46 km di gioielli naturali, termali, storici e moderni al contempo. Qui è impossibile annoiarsi tra una passeggiata sul lungomare, a piedi o in bicicletta, e una cena a base di pesce fresco, oppure cimentandosi in avventure trekking, a cavallo o con l’attrezzatura da arrampicata prima di rilassarsi e coccolarsi in un centro benessere. Una miriade di esperienze vi attendono, sia che viaggiate in coppia, tra amici o in famiglia.

Pirano, la romantica

Pirano (Piran) è la città dei sogni, il vero gioiello della costa slovena, dove l’abbraccio del mare e la ricca storia riflessa nell’architettura disegnano scenari magici. Il centro storico della città si trova su una piccola penisola pedonale, circondata dal mare e dalle mura risalenti al VII secolo d.C.: non c’è niente di più romantico che perdersi mano nella mano lungo i vicoli che fanno da spartito alle casette colorate intorno all’ampia piazza principale, al centro della quale spicca la statua dedicata al celebre compositore e virtuoso violinista Giuseppe Tartini. Sono moltissimi gli hotel che offrono un centro benessere, ma se cercate un’esperienza ancor più esclusiva provate il Thalasso SPA Lepa Vida, che offre i benefici della talassoterapia tradizionale in un ambiente naturale unico, all’aperto, con prodotti naturali provenienti dalle Saline di Sicciole, come il fango salino e l’acqua madre, i due agenti terapeutici naturali più importanti della talassoterapia, che utilizza gli effetti benefici dei prodotti del mare, della costa e del clima per rafforzare le difese naturali e per migliorare il benessere generale. Chiudete la giornata in bellezza con una cena sulla riva con la vostra dolce metà mentre il sole si unisce all’orizzonte, magari gustando uno dei branzini della Famiglia Fonda, che ha fatto della sostenibilità più pura il suo fiore all’occhiello e che oggi affianca, all’attività di allevamento ittico d’eccezione, anche visite guidate in mare, degustazioni e corsi di sensibilizzazione alla cultura gastronomica ittica.

Tra amici, esperienze attive vista mare

L’azzurro limpido di questo angolo di mare Adriatico non può che invitare alle attività acquatiche. Potete ammirare la costa dal mare durante una gita in sup, magari scivolando lungo le mura di Pirano per arrivare fino a Fiesa e alle spiagge di conchiglie, dove riposano i cormorani protetti. Gli appassionati di surf e kitesurf, invece, possono divertirsi a Punta Ronco a Isola e se cercate una bella esperienza d’immersione, non perdetevi il tratto tra Isola e Capodistria, dove affondò il maestoso transatlantico Rex. Uno dei più grandi centri di attività acquatiche è l’Active Koper di Capodistria dove, oltre a noleggiare attrezzature per diverse attività sportive, potete partecipare a corsi o staccare dalla vita quotidiana attraverso numerose tecniche di rilassamento qui praticate.

Se amate lo sport “all’asciutto”, nessun problema! Lungo la costa slovena e nell’entroterra istriano troverete numerosi percorsi di trekking che vi portano tra vigneti e uliveti, accoglienti paesini e monumenti culturali, come il Sentiero alpino sloveno che porta fino ad Ancarano o il Sentiero europeo E6 che attraversa l’entroterra di Capodistria fino a Strugnano. Un’esperienza particolare da fare in bicicletta sul litorale sloveno è, invece, la Parenzana, un pittoresco percorso ciclabile che corre anche lungo il parco paesaggistico delle Saline di Sicciole. Il percorso di 120 km prende il nome dalla linea ferroviaria istriana tra Trieste e Parenzo, in Croazia, e attraversa 11 ponti, 6 viadotti e 8 tunnel, oltre che vigneti, frutteti e oliveti. Volete integrare le vostre vacanze al mare con imprese di arrampicata? Il Ciglione carsico (Kraški rob), che si solleva nell’entroterra capodistriano, è la principale località per arrampicate, anche guidate, dove si trova oltre la metà delle vie slovene di arrampicata di diversi livelli di difficoltà. La più popolare tra gli arrampicatori è la parete di Osp/Ospo, il più antico paesino sloveno. Siete appassionati di equitazione? Con uno dei cavalli dell’agriturismo Medljan potete percorrere i sentieri nella riserva naturale di Val Stagnon (Škocjanski zatok), osservando diverse specie di uccelli che vivono in questa palude semi salina.

Vacanze in famiglia a Portorose

La più conosciuta delle mete adriatiche della Slovenia è senza dubbio la sofisticata Portorose, conosciuta nel panorama internazionale per il famoso Casino omonimo e per l’elegante offerta termale. La sua aria pura e salubre, gli eventi ludici e culturali, le spiagge ordinate, gli eccellenti hotel, i numerosi ristoranti e bar distribuiti sul lungomare, il naturale rispetto per l’ambiente, la rendono però anche il luogo ideale per una vacanza spensierata per tutta la famiglia. L’ampio lungomare di Portorose, circondato dal verde e da spazi attrezzati per i bimbi sulla riva, sembra infatti pensato per le lunghe passeggiate con il passeggino. Le servitissime spiagge di sabbia o ghiaia e le distese d’erba sono ideali per far giocare i bambini, mentre il mare limpido è perfetto per i tuffi e i primi bagnetti, in un’acqua che può toccare la temperatura di 31 gradi nelle giornate più calde. Gli animatori organizzano giochi e attività divertenti per i più piccoli affinché i genitori possano prendersi qualche momento per loro, ma non manca anche una ricca offerta sportiva per i ragazzi, che spazia dal tennis alla vela e al biking. Per non parlare delle tante escursioni che vi porteranno nei dintorni, dalle avventure nelle grotte sotterranee, come quelle di Postumia o San Canziano, fino a Lipica, uno dei più antichi allevamenti di cavalli al mondo, che offre visite guidate, suggestivi spettacoli, gite in carrozza e, naturalmente, lezioni di equitazione.